Ho paura dell’oblio.

2015002107

Ho paura dell’oblio. Trovo terribile che se domani il mondo finisse nessuno rimarrebbe per ricordare che è stato scritto “L’Infinito”, che Simon & Garfunkel hanno suonato “The Sound of Silence” davanti a 10000 persone o forse più, che è esistito Neruda, che il più matto dei miei ragazzi stamattina mi ha sorriso, che milioni di esseri umani sono morti guerreggiando tra loro, che qualcuno si è amato, che qualcuno ha guardato un tramonto, che qualcuno ha dato la vita per salvare un innocente, che qualcuno è morto in modo ingiusto e altri lo piangono in segreto, che sono esistiti i Maya (che anche se li abbiamo ammazzati tutti ancora li ricordiamo), che esiste la poesia che libera l’anima almeno per un istante.

Domani tutto questo non sarebbe neanche inutile perché non sarebbe affatto. Quello che è stato, oggi e quel che sarà. Se è vero che la stessa sorte toccherà qualsiasi cosa. Vuoti i nostri sistemi filosofici, inutile il farsi esplodere per un dio, inutili queste parole che semplicemente non saranno mai esistite.

Annunci

10 comments

  1. Ma l’oblio fa parte della Vita! Siamo o no polvere di stelle, quindi tutto ha senso e ha un senso, una direzione. Vita e morte sono sempre vita e l’oblio fa parte del gioco. Ha un senso anche l’oblio. Questa idea mi appaga.

    1. Condivido solo in parte, pensando alla vita di un individuo credo di essere d’accordo, la morte rende la vita “compiuta” come scriveva il Borges del mio ultimo post….ma se penso in termini di specie, di umanità tutta, l’oblio non mi sembra più conclusione ma annullamento o almeno un rendere tutto così vano da essere indifferente..

      1. Una riflessione interessante su cui si potrebbe aprire un dibattito. Complimenti, è raro incontrare buoni compagni di “riflessione” 😉

  2. Una riflessione profonda ma credimi: almeno per te stesso le tue parole hanno significato qualcosa ma anche per me. Per chi come me ama la poesia l’ Infinito di Leopardi è un punto di partenza. Ma anche the sound of silence è bella roba!!! Un sorriso. Lila

  3. Nonostante le parole, l’immagine esprime forza secondo me, e quindi ben vengano anche i momenti più bui, l’importante è sapere che esiste sempre un modo per salvarsi…

      1. Intendo appunto non cadere nell’oblio. Evitare che il presente diventi vuoto e che il futuro non ci porti verso un fine, insomma far si (e credere) che ci sia un senso per tutto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...